Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , lun 24/06/2024

Scroll to top

Top

MODENA: LAVORI IN CORSO ALL’ISTITUTO “FERMI”

MODENA: LAVORI IN CORSO ALL’ISTITUTO “FERMI”
L'occasione Annunci

(Modena, ‘Sono terminati i lavori strutturali all’istituto Fermi di Modena, realizzati dalla Provincia, per il miglioramento sismico del polo scolastico di via Luosi, che ha comportato la realizzazione di un giunto tecnico antisismico, un “taglio” della struttura dell’edificio principale, così da renderla maggiormente sicura e in grado di assorbire eventuali scosse sismiche.
I lavori di intervento di miglioramento simico hanno previsto la realizzazione di due torri dissipative localizzate nel cortile interno del plesso, collegate alla struttura esistente e di un giunto sismico tra il corpo di via Caula e il corpo di via Luosi con realizzazione di un portale in acciaio a sostegno dei solai. Attualmente sono state completate le ultime opere di finitura edile interne ed esterne oltre che le opere di finitura delle torri dissipative, che saranno collaudate in questi giorni. I lavori sono stati aggiudicati dal Consorzio Integra societa’ cooperativa con impresa esecutrice Societa’ cooperativa di lavoro Batea, per un importo di un milione e 200mila euro
Sono invece in corso di realizzazione i lavori di miglioramento simico della palestra del Fermi, per un importo di 600mila euro, che prevede il consolidamento dei muri di tamponamento perimetrali e il rinforzo dei nodi strutturali dell’edificio attraverso l’impiego di fibre di vetro in fiocchi, innestate nella muratura a rinforzo della struttura, sia con l’impiego di fibre di carbonio. Attualmente sono in fase di completamento le opere di consolidamento pareti murarie e nodi e successivamente verranno realizzate le finiture e la nuova pavimentazione della palestra. I lavori, eseguiti dalla ditta Gsp costruzioni srl, termineranno entro fine anno.
Il progetto complessivo di miglioramento sismico del Fermi prevede infine un altro stralcio di lavori da due milioni di euro sulla porzione dell’edificio lungo via Caula.
La Provincia gestisce l’edilizia scolastica superiore di 30 istituti scolastici con oltre 35 mila studenti che utilizzano 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e 500 laboratori.