Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , ven 13/12/2019

Scroll to top

Top

SOLIERA: UNA SALDATRICE EMMEGI “REGINA” DI BELLEZZA

SOLIERA: UNA SALDATRICE EMMEGI “REGINA” DI BELLEZZA
L'occasione Annunci

(Soliera, 01/11/2019) – Si può essere potenti, innovatori, efficaci e, nello stesso tempo, belli. Anche in officina.
E’ la sfida di Emmegi, azienda del Gruppo Voilàp holding con sede a Soliera (MO), leader nel settore della progettazione e produzione di macchine e sistemi per la lavorazione di profilati in alluminio, leghe leggere, PVC e ferro.
La saldatrice orizzontale per profili in PVC dell’azienda modenese, la FUSION 4H, è stata selezionata dall’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) per la pubblicazione nel prestigioso volume “ADI Design Index 2019”. Da lunedì 14 a domenica 20 ottobre, FUSION 4H fa bella mostra di sè al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci” di Milano insieme alle altre opere selezionate.
Tra elementi di arredo e prodotti di design, spicca il totem “Sight Lite” grazie al quale i visitatori potranno ammirare in un video 3D la bellezza e la funzionalità di Fusion 4H.
La mostra si sposterà poi dal 23 al 26 novembre alla “Casa dell’Architettura” di Roma.
Due vetrine d’eccellenza per una macchina che emoziona.
“La nostra azienda da sempre persegue con passione ed entusiasmo non solo i valori di innovazione, qualità e sicurezza, ma anche quelli della bellezza e dell’estetica – commenta Piero Valentini Direttore della Business Unit Industriale del Gruppo Voilàp holding – Questa nomina nel prestigioso volume dell’ADI è una grande soddisfazione per tutto il nostro Gruppo e per l’ufficio Stile & Design, guidato da Donato Coco, designer di fama internazionale e nome importante nel settore automotive. Emmegi si conferma in prima linea nel promuovere una vera e propria ‘rivoluzione culturale’ in un settore, come quello del serramento, per vocazione e tradizione incline a considerare incompatibili i concetti di efficienza e bellezza. Una persona quando lavora in un ambiente bello, su una macchina emozionante, lavora anche meglio”.