Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , lun 11/12/2017

Scroll to top

Top

MODENA: SI E’ INSEDIATO IL NUOVO QUESTORE

MODENA: SI E’ INSEDIATO IL NUOVO QUESTORE
L'occasione Annunci

(Modena, 20/11/2017) – Ampia disponibilità e piena collaborazione da entrambe le parti e soprattutto completa convergenza sull’obiettivo comune: rendere Modena una città più sicura. Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, nella tarda mattinata di lunedì 20 novembre, ha ricevuto il nuovo questore di Modena Filippo Santarelli per porgli il benvenuto a nome suo e della cittadinanza.
“La sicurezza è un problema reale e come tale è sentito”, ha affermato il sindaco che in questo primo incontro ha espresso al questore “le preoccupazioni in merito al traffico di droga, allo sfruttamento della prostituzione, all’alto numero di scippi e furti organizzati in appartamenti e locali, problemi reali che richiedono un’intensa attività investigativa”, e ha indicato “i punti di forza nel buon lavoro svolto dal Cosp e nella piena collaborazione con la Prefettura”. Muzzarelli ha quindi sottolineato la necessità di rilanciare il “Patto per Modena città sicura” in cui coordinamento e collaborazione sono decisivi.

In un clima di larga sintonia, il questore si è detto “consapevole delle aspettative, onorato del compito assegnatogli dal capo della Polizia e fiducioso che la collaborazione e l’unione delle forze in campo, pur nel rispetto delle reciproche competenze, saranno decisive per migliorare la situazione” sul versante della sicurezza. Così come, per il questore Santarelli, sono fondamentali l’ottima collaborazione con la Polizia municipale e, soprattutto quando si parla di droga e prostituzione, il coinvolgimento delle componenti sociali e religiose, per sensibilizzare e affrontare i fenomeni anche dal punto di vista sociale.

Il questore ha anche riconosciuto come sia riduttivo parlare di microcriminalità quando ci si riferisce ai furti in appartamento, un reato che per altro va considerato oltre che per il danno economico, anche per quello psicologico che causa.
Dopo un primo breve giro in città, nella serata di domenica, il nuovo questore che giunge da Frosinone, ha detto di aver trovato Modena particolarmente bella e ordinata anche dal punto di vista architettonico. Il sindaco, prima di accompagnarlo in visita alle sale storiche, lo ha omaggiato di un’ampolla di Aceto balsamico tradizionale di Modena dell’Acetaia comunale, “per fargli scoprire la città” anche da questo punto di vista.