Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , mar 11/12/2018

Scroll to top

Top

MODENA: PIU’ SICUREZZA CON GLI ESPERTI DEL “GOST”

MODENA: PIU’ SICUREZZA CON GLI ESPERTI DEL “GOST”
L'occasione Annunci

(Modena, 10/04/2018) – Si rafforza la collaborazione tra l’Asac, Associazione Scientifica Anti Crimine, e la Polizia municipale di Modena attraverso il progetto Gost, formato da un gruppo di professionisti pronti a intervenire in situazioni non convenzionali e a rischio.
Gost è appunto l’acronimo di Gruppo Operativo Soccorso Tattico, il progetto sviluppato dall’Asac formando personale professionista proveniente dai Sistemi di Emergenza-Urgenza 118, in grado di intervenire in situazioni non convenzionali per collaborare fornendo ausilio sanitario alle forze dell’ordine nel trattamento di feriti in zone di difficile accesso o non sicure per il soccorso sanitario tradizionale.
I professionisti di Gost non arrivano sul posto dell’intervento con barella e ambulanza, ma con lo zainetto in spalla, perché il loro campo d’azione è la medicina tattica in ambito civile.
La Giunta comunale ha approvato con delibera il Protocollo d’intesa valido per gli anni 2018-2019 siglato tra la Polizia Municipale di Modena e l’Associazione Scientifica Anti Crimine, che disciplina la collaborazione di Gost nell’ambito del Progetto Volontari. Il Progetto Volontari coinvolge circa 330 volontari appartenenti a una decina di associazioni e impegnati in attività di presidio del territorio con il coordinamento della municipale: nel 2017 hanno prestato 12.713 ore di servizio.
Asac è un’associazione di promozione sociale locale che interviene negli eventi critici, eroga formazione qualificata agli operatori del soccorso per la gestione delle emergenze e fornisce l’educazione civica funzionale alla prevenzione. È nata per iniziativa di un gruppo di professionisti specializzati nell’emergenza sanitaria extraospedaliera e di personale delle forze dell’ordine per una loro integrazione nella gestione di eventi dove siano stati compiuti reati. È la stessa Asac a spiegare come la necessità di poter disporre di personale sanitario a supporto di operazioni di tipo tattico in ambito civile, cominciò a farsi sentire verso la fine degli anni ’60 negli Stati Uniti, dove eventi criminosi perpetuati da “serial shooters” avevano determinato scenari di emergenza medica caratterizzati dalla presenza di pazienti multipli spesso vittime di armi da fuoco, il cui accesso risultava fortemente limitato per la pericolosità della scena.
Con l’Associazione Scientifica Anti Crimine la Polizia municipale di Modena ha da tempo in atto forme di collaborazione e un primo Protocollo d’intesa era stato già firmato lo scorso anno. Sottoscrivendo il Protocollo, l’associazione si pone come collaboratore dei servizi di Ordine Pubblico e come ausilio ai mezzi e al personale del soccorso sanitario tradizionale. Si impegna quindi a fornire in maniera gratuita e volontaristica operatori del progetto Gost in grado di fornire ausilio alla Municipale nei servizi a rischio. Inoltre, l’intesa stabilisce che l’intervento degli operatori Gost si porrà sempre in un rapporto di integrazione con il sistema d’emergenza-urgenza e non sostitutivo ad esso.
La richiesta d’intervento di Gost può essere fatta dalla Municipale attraverso un numero di telefono dedicato. Una volta attivato, il team di Gost sarà presente sul luogo dell’evento dall’arrivo degli operatori della Municipale fino a evento concluso; si coordinerà con gli operatori per quanto riguarda la valutazione del rischio di intervento e con la Centrale del 118 per la gestione e l’eventuale trasporto dei pazienti fino ai mezzi di soccorso convenzionali. Oltre a formare gli operatori del progetto Gost, Asac è disponibile a collaborare gratuitamente ad attività formative destinate al personale della Polizia municipale per tematiche inerenti finalità e attività del primo soccorso tattico in ambito civile.