Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , mer 17/10/2018

Scroll to top

Top

MODENA: ALLE FIERE SFILANO LE STAR A… 4 ZAMPE

MODENA: ALLE FIERE SFILANO LE STAR A… 4 ZAMPE
L'occasione Annunci

(Modena, 03/01/2018) – Nel lungo week end dell’Epifania, Modena torna a essere capitale della cinofilia portando in scena al quartiere fieristico di viale Virgilio quasi mille e cinquecento cani appartenenti a oltre 200 razze diverse, e una delle prime gare nazionali di Dog Dance. Si rinnova anche per il 2018 il tradizionale appuntamento con l’Esposizione Internazionale Canina che prevede una tappa in più rispetto alla scorsa stagione: oltre all’esposizione di Modena nella giornata dell’Epifania, venerdì 5 gennaio andrà in scena – sempre a ModenaFiere – l’esposizione canina di Bologna. Un’unica organizzazione a firma del Gruppo Cinofilo Modenese per un doppio appuntamento che oltre a consentire ai singoli cani (e allevatori) di competere in due distinti campionati a distanza di poche ore, offrirà ai visitatori una due giorni per ammirare la bellezza e la simpatia degli amati amici a quattro zampe e capire – con l’ausilio di centinaia di allevatori di tutta Italia – la razza più congeniale alle abitudini di chi intende aprire le porte della propria famiglia ad un cane. Novità assoluta dell’edizione 2018 sarà la gara di Dog Dance, una delle prime competizioni ufficiali a livello nazionale che sarà possibile ammirare nel primo pomeriggio di sabato 6 gennaio. Le coppie di “atleti” formate da cane e padrone metteranno in scena una serie di esercizi in sincronia con la musica dando vita così ad una vera e propria coreografia con esiti spettacolari. Una straordinaria prova di sintonia tra cane e padrone, una delle dimostrazioni capaci di stregare letteralmente il pubblico e che l’Ente nazionale della cinofilia italiana (Enci) ha riconosciuto come disciplina. In mostra si potrà ammirare il cane più grande esistente, l’Irish Wolfhound che può superare gli 80 centimetri di altezza. Sempre in tema di curiosità, saranno presenti anche alcuni esemplari di Chesapeake Bay Retriever, una razza di origini statunitense piuttosto rara, tanto da essere poco diffusa anche in patria, che appartiene alla categoria dei cani da riporto, da cerca, da acqua. In esposizione si potranno vedere anche molti esemplari di cani di razze che con la loro prova d’attore hanno contribuito al successo planetario di diverse opere cinematografiche, come ad esempio San Bernardo (Beethoven), Dalmata (La carica dei 101), Pastore Tedesco (Rex), Border Collie (Lassie), Akita (Hachicko), Griffone di Bruxelles (Qualcosa è cambiato).