Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , mer 29/06/2022

Scroll to top

Top

L’iperidrosi o sudorazione eccessiva risolta con una graffetta

L’iperidrosi o sudorazione eccessiva risolta con una graffetta
L'occasione Annunci

Liberarsi dal sudore eccessivo è possibile bloccando con una graffetta in titanio il messaggio nervoso che induce il sudore. Il professor Granone spiega che questa tecnica è più vantaggiosa di quelle usate in precedenza ed ha meno effetti collaterali. Di questo disturbo ne soffre circa l’1% della popolazione e si distingue in idiopatica o secondaria (quest’ultima come conseguenza di altre malattie). Quella idiopatica si manifesta fino dall’infanzia essenzialmente alle mani, piedi e ascelle. Si protrae per tutta la vita e le persone che ne soffrono vengono definite emotive, ma in realtà è la sudorazione eccessiva che genera in loro, imbarazzo. L’interruzione definitiva dei nervi e nodi nervosi (gangli) che trasmettono i segnali alle ghiandole sudoripare si può eseguire in due modi: la simpatectomia classica nella quale il nervo e/o i gangli vengono divisi con l’elettrobisturi o il laser ed è definitiva, e la neurocompressione, in cui la capacità del nervo di trasmettere segnali viene bloccata da una o più graffette (“clip”) di titanio. Quest’ultima tecnica, pur essendo leggermente più complessa, ha il vantaggio della reversibilità nelle prime settimane postoperatorie in caso il paziente manifesti degli effetti collaterali. L’intervento chirurgico si esegue in anestesia generale e il paziente viene dimesso generalmente il giorno seguente.