Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , lun 02/08/2021

Scroll to top

Top

FERRARA: PRESENTATO IL 34° BUSKER FESTIVAL

FERRARA: PRESENTATO IL 34° BUSKER FESTIVAL
L'occasione Annunci

(Ferrara, 15/07/2021) – Dal 25 al 29 agosto si svolgerà la 34ma edizione consecutiva del Ferrara Buskers Festival con il payoff “Torniamo a respirare”, nel rispetto per la natura e nella ricerca di arte e cultura. Confermata anche la tradizionale anteprima a Comacchio il 24 agosto, con un’anticipazione di quello che sarà poi l’evento di Ferrara.

I migliori buskers del mondo si esibiranno quest’anno in un unico spazio a pochi metri dal centro ma immerso nel verde, il suggestivo Parco Massari, che dalle 19 ospiterà tutte le attività artistiche collegate e rimarrà aperto sino alle 24.00 permettendo il contingentamento del pubblico ma anche la tradizionale atmosfera che ha permesso al Ferrara Buskers Festival di essere l’evento dedicato ai Musicisti di Strada più grande al mondo, dal 1988.

I concerti dei dodici gruppi musicali, dislocati nelle varie aree del parco di oltre quattro ettari, saranno fruibili in contemporanea e con un unico biglietto d’ingresso, acquistabile sul sito ufficiale del festival.

L’idea dello spazio unico per questa edizione 2021 è della project manager Erika Sarson e consentirà, al pubblico, di mangiare e bere grazie ai punti di street food & drink che saranno presenti all’interno, passeggiare nelle varie aree come il mercatino gestito dalla CNA di Ferrara, i laboratori musicali tenuti dai buskers e i laboratori sul riciclo per bambini, e assistere, oltre che ai concerti, anche alle esibizioni artistiche presenti di pittori, ritrattisti, giocolieri, acrobati e molto altro ancora.
Il 26 agosto il programma verrà arricchito da una performance di Stefano Bottoni e Moni Ovadia; il poliedrico artista yiddish si esibirà in duetto con il direttore artistico e ideatore del Ferrara Buskers Festival diventando così il tredicesimo gruppo della serata assieme al fisarmonicista rom Albert Florian Mihai.

“Il Ferrara Buskers Festival segna quest’anno il traguardo delle 34 edizioni – dice il Sindaco di Ferrara Alan FabbriUna storia gloriosa, scritta anche da Lucio Dalla, di cui abbiamo voluto festeggiare, come Amministrazione, l’anniversario della nascita, il 4 marzo e i 50 anni della presentazione di 4 marzo 1943 a Sanremo. La scelta di Parco Massari consentirà, in una cornice verde dalla grande storia, di apprezzare spettacoli ed esibizioni, oltre a stand e altre iniziative, in maniera diretta, immediata, con il pieno coinvolgimento e in piena sicurezza. Dopo la special edition del 2020, il Ferrara Buskers Festival conferma la sua capacità di sapersi reinventare per offrire il massimo spettacolo, nelle modalità consentite dal periodo e di sapersi continuamente aprire al mondo, con selezionati artisti internazionali che ne fanno il più celebre appuntamento di questo tipo. Il Ferrara Buskers Festival è un appuntamento nel cuore di Ferrara e a cui il mondo guarda – dice l’assessore alla Cultura del comune di Ferrara Marco Gulinelli -. Quest’anno unirà al grande spettacolo, fatto di selezionatissimi artisti tra 800 candidati, altre occasioni per vivere il parco e per trascorrere momenti di spensieratezza e serenità, dopo mesi difficili. Quest’anno inoltre l’appuntamento non solo si conferma ma si arricchisce anche di una mostra al Pac, che ripercorre la storia e il valore artistico dei buskers, anima della cultura e dell’arte. Una nuova occasione che si aggiunge alla nutrita offerta culturale della città, che ha ospitato in questi mesi nove fra mostre, rassegne, esposizioni”.