Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , lun 28/09/2020

Scroll to top

Top

CARPI: 1.300 BAMBINI ALLA RIAPERTURA DEGLI ASILI

CARPI: 1.300 BAMBINI ALLA RIAPERTURA DEGLI ASILI
L'occasione Annunci

(Carpi, 04/09/2020) – I nidi e le scuole d’infanzia gestiti direttamente dall’Unione Terre d’Argine hanno regolarmente riaperto ieri, 3 Settembre, per tutti i bambini già frequentanti lo scorso anno scolastico; da lunedì, 7 settembre, inizieranno anche i nuovi iscritti.

Sono in corso in questi giorni – nel rispetto delle distanze di sicurezza – le assemblee con tutte le famiglie dei bambini nuovi per conoscersi, condividere informazioni e chiarire dubbi e curiosità.

I servizi riguardano quasi 1.300 bambini che frequentano 24 strutture: 11 nidi d’infanzia e uno spazio bambini comunale, tre nidi d’infanzia privati convenzionati con l’Unione e nove scuole d’infanzia comunali di Campogalliano, Carpi, Novi e Soliera.

I bambini si sono felicemente ritrovati e, con qualche regola in più da osservare, hanno ricominciato a giocare insieme nei giardini delle loro scuole e dei loro nidi.

Gli ambientamenti per i nuovi iscritti si svolgeranno da lunedì in piccoli gruppi e ciò permetterà ai bambini e alle bambine, ma anche ai loro genitori, di conoscersi con calma, di esplorare lo spazio loro dedicato, di entrare gradualmente a far parte della comunità che in primo luogo sarà la loro sezione di appartenenza con ambienti interni e zone esterne allestiti solo per loro. Le misure di contenimento e sicurezza legate al rischio Covid-19 impongono di rispettare la stabilità dei gruppi ed evitare le attività di intersezione, oltre a stabilire misure igieniche e comportamentali: gli operatori ritengono tuttavia che, dopo i primi giorni dove sarà necessaria un po’ di attenzione in più, in breve tempo, la nuova quotidianità diventerà normale, così come è successo per i centri estivi.

Le famiglie, come prevede la legge, hanno firmato il “Patto di Corresponsabilità” che stabilisce i comportamenti collaborativi e rispettosi che ognuno deve osservare per la maggior tutela possibile della salute e del benessere di tutti, sia al nido sia a scuola.

Per quanto riguarda i servizi ausiliari di pre-scuola e prolungamento orario (ai quali si sono appena chiuse le iscrizioni) entro la fine della prossima settimana i Servizi Scolastici comunicheranno in quali sezioni in cui si riescono ad avviare, considerato l’obbligo di organizzarli tenendo separati i bimbi delle diverse sezioni.