Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , sab 22/01/2022

Scroll to top

Top

BOLOGNA: LA “POLE ART” OMAGGIA LE DONNE AFGANE

BOLOGNA: LA “POLE ART” OMAGGIA LE DONNE AFGANE
L'occasione Annunci

(Bologna, 11/12/2021) – Questo weekend presso il Paladozza di Bologna si terranno i Campionati del mondo di Pole Art, organizzati dalla Federazione Internazionale POSA e promossi dall’ente di promozione sportiva Csi.

Questa disciplina, ancora poco conosciuta dal grande pubblico, è una specialità della più nota Pole Dance: l’unione tra la danza e la ginnastica artistica che utilizza come
attrezzo il palo o pertica, una disciplina che unisce l’eleganza alla tecnica creando figure armoniose e sorprendenti.

La Pole Art si differenzia per performance incentrate sullo stile artistico ed emozionale, spesso raccontando una storia o un tema specifico.
È proprio all’interno di questo ambito che si esibirà l’atleta e insegnante di Pole Dance Francesca Busani che ha scelto di dar voce con la sua performance alla condizione delle donne afghane, tornata drammaticamente di attualità dopo il ritorno dei talebani a Kabul.

L’idea nasce dalla collaborazione tra l’atleta reggiana, la coach tecnica Elisa Gozzi e la coreografa Isidora Balberini che hanno saputo creare uno spettacolo intenso ed emozionante che unisce al linguaggio del corpo dell’artista di pole art quello della poesia di Nadia Anjuman letta dall’attrice Valeria Ianniello e dei graffiti di
Shamsia Hassani, entrambe artiste provenienti dall’Afghanistan.

L’evento è fruibile dal vivo, previa prevendita di biglietti tramite il sito www.posaworldchampionship.com ma è anche possibile seguire la diretta streaming grazie ai canali Youtube.
L’atleta Francesca Busani si esibirà come ospite d’eccezione nella giornata di domenica pomeriggio portando sul palco un messaggio di rilevante significato sociale e culturale, in una performance che coniuga la capacità tecnica alla componente artistica, con la presenza di altre quattro danzatrici.