Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , lun 22/07/2019

Scroll to top

Top

BOLOGNA: IL 17 MAGGIO ARRIVA IL NOBEL AMARTYA SEN

BOLOGNA: IL 17 MAGGIO ARRIVA IL NOBEL AMARTYA SEN
L'occasione Annunci

(Bologna, 04/05/2019) – Il 17 maggio il premio Nobel per l’economia Amartya Sen, che tanto ha studiato il rapporto tra etica ed economia, sarà a Bologna ospite di Banca Etica, che in città festeggia i suoi 20 anni e organizza, il giorno successivo, l’assemblea generale dei soci e delle socie. Il professor Sen incontrerà i giovani innovatori che nei mesi passati, in più di 250, hanno partecipato alle gare di idee “Vènti di Futuro”, gli studenti universitari, i soci e le socie di Banca Etica. L’appuntamento è per le ore 17 presso lo spazio La Scuderia (via Saragozza 1, Bologna).
Amartya Sen – economista e filosofo di origine indiana, professore all’Università di Harvard – ha ricevuto il premio Nobel per l’Economia nel 1998 per i suoi studi e le sue teorie rivoluzionarie sui legami tra indicatori economici, uguaglianza, libertà e inclusione delle persone. Il presidente di Banca Etica, Ugo Biggeri, dialogherà con il prof Sen sulla sua visione per l’Europa di oggi e di domani. A 10 anni dalla crisi finanziaria le prospettive sono cambiate in meglio o in peggio? Quali azioni e politiche economiche potrebbero favorire un miglioramento generalizzato delle condizioni di vita senza mettere ulteriormente a repentaglio la salute del pianeta? Come si possono stimolare decisioni politiche e comportamenti individuali che vadano in questa direzione? Di quali riforme ha bisogno la finanza europea e globale per poter diventare parte della soluzione e smettere di essere un problema? Queste sono alcune delle tematiche che saranno approfondite durante l’incontro.
Nel corso dell’incontro il prof. Sen premierà quattro gruppi di under35 i cui progetti si sono qualificati nelle gare di idee “Vénti di futuro” che – tra dicembre 2018 e marzo 2019 – Banca Etica ha organizzato in 4 città italiane per dare spazio e voce alle iniziative dei millennials e alla loro visione per un’economia sostenibile, inclusiva e innovativa. Ogni incontro è stato dedicato a un tema – rigenerazione urbana; innovazione sociale; cultura; sharing economy – e alla fine di ogni giornata di confronto e analisi è stato selezionato il progetto che una giuria di Banca Etica ha ritenuto più completo.
Per il tema “rigenerazione urbana” si è qualificato il progetto “Zeno, un nuovo spazio pubblico per Trieste” che mira a riqualificare un edificio industriale dismesso per trasformarlo in centro di aggregazione culturale; per il tema “innovazione sociale” è stato scelto il progetto Stay Human, che mira a realizzare una app e un sito per mappare l’offerta di prodotti sostenibili nelle città e creare comunità di utenti attenti e responsabili: per il tema “cultura, lavoro e impresa” è stato selezionato il progetto “Da grande sarò un teatro… e anche un cinema” che realizzerà – all’interno dello spazio industriale recuperato exFadda di san Vito dei Normanni (Brindisi) – un cinema/teatro autogestito da comunità di artisti; per il tema “sharing economy e impact finance” si è qualificato il progetto “Seedcoin” che vuole realizzare una moneta elettronica in grado di connettere le cooperative agricole e le persone che lavorano negli orti a km zero per promuovere opportunità di lavoro e di scambio di prodotti.
I 4 progetti riceveranno un contributo di 1.000 euro e una consulenza da parte di Entopan, un provider integrato di Innovazione, socio di Banca Etica, che accompagna diverse realtà a ridefinirsi in ottica di Open Innovation e Digital Transformation.

Per partecipare all’incontro è necessario registrarsi scrivendo a comunicazione@bancaetica.com