Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , ven 13/12/2019

Scroll to top

Top

BOLOGNA: APRE “VRUMS”, LA CASA DELLA REALTA’ VIRTUALE

BOLOGNA: APRE “VRUMS”, LA CASA DELLA REALTA’ VIRTUALE
L'occasione Annunci

(Bologna, 28/11/2019) – Venerdì 29 novembre apre Vrums (Virtual Reality Rooms Italia), il primo centro in Italia per la promozione, la fruizione, lo studio e la divulgazione della realtà virtuale in ogni suo aspetto. Lo spazio di 280 metri quadrati sarà collocato a Bologna in Via Zaccherini Alvisi 8.
Vrums sarà il punto di riferimento a livello nazionale per lo sviluppo di nuove sinergie e ricerche che vedranno l’applicazione della realtà virtuale a diversi comparti dell’economia: dal gaming alla sanità, fino ad arrivare alla cultura e al cinema, le tecnologie altamente all’avanguardia sviluppate da Vrums saranno al servizio di tutti i settori. Il know how di VRUMS porterà a un’ulteriore crescita la sperimentazione e le azioni già messe in atto nell’utilizzo e nella fruizione quotidiana della realtà virtuale.
“Confcommercio Ascom Bologna ha accolto con piacere l’invito a partecipare alla presentazione di questa nuova impresa associata. Vrums si propone come centro di intrattenimento, formazione e studio della realtà virtuale le cui applicazioni, oggi, spaziano in tutti i campi, da quelli scientifici a quelli umanistici. Se l’innovazione, quindi, è uno dei mutamenti che maggiormente può valorizzare lo sviluppo delle nuove imprese, Vrums ne è un importante e, al momento, unico esempio anche sul territorio nazionale” dichiara Giancarlo Tonelli, Direttore Generale Confcommercio Ascom Bologna.
Vrums nasce dall’esperienza interdisciplinare di professionisti delle nuove tecnologie e della comunicazione, ricercatori in campo socio-sanitario e Vitruvio Virtual Museum – marchio che dal 2015 realizza esperienze di Realtà Virtuale per l’arte e la cultura, già esposte in numerosi musei italiani – con l’intento di accorciare le distanze fra i diversi settori che potenzialmente possono interagire con lo strumento della realtà virtuale.
Secondo l’opinione ormai consolidata di filosofi, informatici, storici, antropologi, medici, economisti e giuristi di fama, il nuovo e diretto linguaggio della realtà virtuale accorcia le distanze fra cultura umanistica e cultura scientifico-tecnologica, grazie alle molteplici speculazioni cognitivo-intellettive che promette di potenziare.
Le applicazioni di realtà virtuale toccano tutti gli ambiti del sapere e promettono di rivoluzionare ogni aspetto dell’esistenza umana, dall’apprendimento all’intrattenimento, dalla medicina al business. Se il panorama internazionale, in particolare il Nord America e l’Asia, stanno da tempo facendo i conti con questa nuova disciplina e strumento di conoscenza, l’Europa e soprattutto l’Italia si presentano ancora in ritardo rispetto ai paesi più industrializzati. In questo contesto VRUMS si posiziona come leader del settore e assolita novità attraverso l’utilizzo delle migliori tecnologie presenti sul mercato.