Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L'Occasione , mer 16/10/2019

Scroll to top

Top

BOLOGNA: ALLA MAGNETI MARELLI CASSA INTEGRAZIONE PER 910

BOLOGNA: ALLA MAGNETI MARELLI CASSA INTEGRAZIONE PER 910
L'occasione Annunci

(Bologna, 03/10/2019) – E’ passato solo un anno da quando la FCA ha ceduto la Magneti Marelli, storico marchio della componentistica per automobili, alla società giapponese Calsonic Kansei; eppure le premesse non risultano affatto floride per i dipendenti, visto che è di questi giorni l’annuncio della cassa integrazione ordinaria per 910 operai degli stabilimenti di Bologna e Crevalcore.
A denunciarlo è il segretario generale dei Metalmeccanici di Confintesa, Giustino D’Uva: “La Cigo per quasi 1000 dipendenti è tanto più significativa perché, oltre alle maestranze, coinvolge anche gli ingegneri dei reparti di ricerca e sviluppo, talché non depone affatto bene per il futuro della Magneti Marelli, che sin dall’acquisizione da parte dei giapponesi si è connotata per una direzione tutt’altro che lungimirante.
Anche per scongiurare atteggiamenti arbitrari di questo tipo da parte delle grandi aziende abbiamo elaborato, di concerto con le altre OO.SS. autonome, una piattaforma rivendicativa unitaria in vista del rinnovo dei CCNL Metalmeccanici, che presti particolare attenzione alla tutela ed alla garanzia della stabilità e della sicurezza dei lavoratori.
Entro questo mese, inoltre, presenteremo la piattaforma proprio alle maestranze di alcuni stabilimenti della Magneti Marelli, per far capire chiaramente agli operai che esiste un’alternativa credibile ai sindacati tradizionali, il cui sostegno ai lavoratori italiani è sempre più fievole e disinteressato”.